25 febbraio 2017

Recensione "Non so chi sei ma io sono qui" di Becky Albertalli


Avrei dovuto postare questa recensione almeno secoli fa, ma sapete come si dice per i libri che si è amato senza limiti, vero? È sempre difficile mettere giù su carta le emozioni forti che ti hanno in qualche modo cambiato. Con Non so chi sei ma io sono qui è successo proprio questo e ancora oggi mi sembra quasi di non poter rendergli giustizia ma cercherò di trasmettervi tutta la sua essenza. Consiglio: preparate i biscotti, meglio se Oreo, e siate pronti per tuffarvi nel mondo di Simon.

Titolo: Non so chi sei ma io sono qui
Autore: Becky Albertalli
Data di pubblicazione: 4 ottobre 2016
Editore: Mondadori
Prezzo: 17 €
Pagine: 252
Trama: Simon ha diciassette anni e un amore segreto per Blu, un ragazzo conosciuto on line con cui intrattiene un'intensa, tenera corrispondenza. Il loro rapporto è al sicuro finché un'email non finisce nelle mani sbagliate: quelle di Martin, il bullo della scuola, che ora minaccia di rivelare a tutti lo scoop dell'anno… a meno che Simon non l'aiuti a conquistare Abby, la ragazza di cui è innamorato ma che non lo degna di uno sguardo. Per proteggere il suo amore, Simon dovrà affrontare per la prima volta la paura di uscire dal guscio che ha costruito intorno a sé, trovando il coraggio di rinunciare alle proprie sicurezze per fare spazio alla bellezza e alla libertà di essere se stessi. Email dopo email, il sentimento per Blu cresce, e così la voglia di conoscersi e di far conoscere agli altri chi è davvero.

«Non pensi che il coming out lo debbano fare tutti? Perché essere etero è una cosa scontata? Tutti dovrebbero dichiararsi qualcosa, e dovrebbe essere imbarazzante sia per gli etero sia per i gay, i bisessuali e quello che vuoi.»

Non so bene perché ma dentro di me ho sempre saputo che mi sarei legata indissolubilmente alla storia di Simon. E così è stato con il romanzo di Becky Albertalli. L'ho scoperto per caso quando la mia amica Claudia lo stava leggendo in lingua, poco dopo la sua pubblicazione, e così da quel momento ho sperato tanto che qualcuno decidesse di portarlo in Italia. Per fortuna ci ha pensato la Mondadori ed io non potevo essere più felice di così.
Come vi ho già detto in pillole nel post dei best books del 2016 penso che Non so chi sei ma io sono qui sia un romanzo che valga moltissimo, una perla rara che dovrebbero leggere tutti i ragazzi ma non solo. La ritengo una di quelle letture che sarebbe utile consigliare per esempio al liceo per aiutare ad aprire la mente e combattere i pregiudizi. Leggendo la trama di questo romanzo pensereste di essere di fronte ad una di quelle letture leggere piene di spensieratezza e humors, non dico che non siano presenti ma Non so chi sei ma io sono qui è molto di più di questo e questo lo si deve completamente al suo protagonista, Simon, lui vale tutta la lettura. Uno dei protagonisti più adorabili che è riuscito a conquistare il mio cuore, ho considerato Simon un vero amico con il quale avere uno scambio di emozioni. L'intreccio di storie, emozioni vere che ho trovato in questa lettura mi hanno resa più completa, come se avessi ritrovato una parte di me ed è la stessa emozione che ho provato con la lettura di Fangirl. Forse con questo riuscirete a capire meglio il calibro di questa lettura perché sì Non so chi sei ma io sono qui è un gioiellino al pari di Fangirl. I personaggi secondari poi non sono da meno e hanno aiutato molto a rendere così particolare tutta la storia arrivando ad avere alla fine un'esperienza di lettura unica davvero indimenticabile.

23 gennaio 2017

Blogtour "Carve the Mark - I Predestinati" di Veronica Roth - 4° Tappa La scrittura della Roth


Buongiorno a tutti :)
Sono molto felice oggi di poter ospitare nel mio angolino la quarta tappa del Blogtour dedicato alla recente pubblicazione di Carve the Mark, il nuovo romanzo di Veronica Roth. Per questo ringrazio Noemi per avermi coinvolta in questa iniziativa. 
Come ben saprete ho amato molto la scrittura della Roth con la sua precedente serie, Divergent, e potete immaginare l'emozione del scoprire che la Mondadori avrebbe portato in Italia la sua nuova serie, non stavo più nella pelle di poterlo stringere tra le mani e potervene parlare, ovviamente.
Nelle precedenti tappe del Blogtour avete avuto modo di leggere già una recensione e addentrarvi meglio nel mondo di questo nuovo romanzo attraverso tanti dettagli interessanti che sicuramente vi avranno già incuriosito. Nella tappa di oggi vi parlerò della scrittura dell'autrice ma mi raccomando non perdete le altre tappe.


Il bianco e il nero. Emozioni di una musa | Devilishly Stylish | Words of books
Walks with Gio | Il colore dei libri | Everpop
I libri sono un antidoto alla tristezza

IL ROMANZO

Data di pubblicazione: 17 Gennaio 2017
Titolo: Carve the Mark - I Predestinati
Autrice: Veronica Roth
Editore: Mondadori
Pagine: 432
Prezzo: € 15,90
Trama: In una galassia lontana, dove la vita degli uomini è dominata dalla violenza e dalla vendetta, ogni essere umano possiede un "donocorrente", ovvero un potere unico e particolare, in grado di determinarne il futuro. Ma mentre la maggior parte degli uomini trae un vantaggio dal dono ricevuto in sorte, Akos e Cyra non possono farlo. Al contrario, i loro doni li hanno resi vulnerabili al controllo altrui. Cyra è la sorella del brutale tiranno Shotet Ryzek. Il suo donocorrente, ovvero la capacità di trasmettere dolore agli altri attraverso il semplice contatto fisico, viene utilizzato dal fratello per controllare il loro popolo e terrorizzare i nemici. Ma Cyra non è soltanto un'arma nelle mani di un tiranno. La verità è che la ragazza è molto più forte e in gamba di quanto Ryzek pensi. Akos appartiene al pacifico popolo dei Thuve, e la lealtà nei confronti della famiglia è assoluta. Quando lui e il fratello vengono catturati dai soldati Shotet di Ryzek, l'unico suo pensiero è di riuscire a liberarlo e a portarlo in salvo, costi quel che costi. Quando poi viene costretto a entrare a far parte del mondo di Cyra, l'ostilità tra i loro due popoli sembra diventare insormontabile, tanto da costringere i due ragazzi a una scelta drammatica e definitiva: aiutarsi a vicenda a sopravvivere o distruggersi l'un l'altro.
LA SCRITTURA DELLA ROTH

Per chi non la conoscesse, Veronica Roth è una scrittrice statunitense. Nata a New York il 19 Agosto 1988, si è laureata in scrittura creativa presso la Northwestern University e ha esordito nel 2012 con Divergent. Ora vive a Chicago con il marito e fa la scrittrice a tempo pieno. 
I suoi romanzi pubblicati finora sono Divergent, Insurgent, Allegiant, Four e per ultimo proprio Carve the Mark. Anche in questa nuova storia azione, pericolo, sentimenti sono presenti e la Roth promette, ancora una volta, grandi emozioni. Carve the mark, però, differisce molto dalla serie di Divergent, ci troviamo infatti di fronte ad una science-fiction, sempre indirizzata ad un pubblico giovanile, e mancano le ambientazioni distopiche molto simili al nostro mondo. L'autrice, in questo caso, ha creato un universo molto più esteso e complesso, con una sua terminologia di una lingua diversa e fenomeni misteriosi.

10 gennaio 2017

Top Ten Tuesday #7: Top Ten 2016 Releases I Meant To Read But Didn't Get To (But TOTALLY plan to)


Nuovo anno, primo post. Partiamo facendo delle considerazioni sul 2016 e in particolare oggi per la Top Ten Tuesday ho deciso di parlarvi dei libri usciti nel 2016 che avrei voluto leggere che devo ancora recuperare


La moglie del califfo, Illuminae, Red Rising fanno tutti parte della categoria serie nuove che volevo tanto leggere ma che non ho ancora iniziato, e dire che li ho aspettati incuriosita però diciamo che una volta usciti non è arrivato il loro momento. Sono fiduciosa, però, che il 2017 possa essere l'anno giusto.

31 dicembre 2016

Best books 2016 secondo Walks with Gio


Non potevo chiudere questo 2016 senza avervi parlato e in qualche modo fatto una mia classifica dei più bei libri che ho letto in questo ultimo anno. Ammetto di non essere stata una brava blogger nel 2016, so anche che questo è stato un anno molto povero di letture (ho letto troppo poco e recensito ancor meno, rimedierò), troppi blocchi che si sono susseguiti, ma i libri belli belli davvero per fortuna non sono mancati nonostante questo. Eccomi qui dunque a parlare di quei romanzi che hanno rallegrato il mio animo e scaldato il cuore maggiormente. Pronti?

La notte che ho dipinto il cielo
Estelle Laure
Questo è stato il primo romanzo che ho letto nel 2016 ed è stata una vera scoperta. Ho avuto modo di conoscere di persona l'autrice, Estelle, dolcissima come pochi e questo senza dubbio ha arricchito la mia esperienza di lettura perché ho avuto modo di cogliere tante di quelle sfumature che hanno reso, se possibile, il romanzo ancora più dolce.
Una storia che sa di vita vera, capace di far vivere le emozioni più disparate, capace di farmi piangere e dare grandi insegnamenti. Uno di quei libri che sanno farti crescere, insomma.





Dimmi tre segreti
Julie Buxbaum

Questo è uno dei YA che mi è venuto in soccorso lo scorso anno durante uno dei miei blocchi. Tra una cosa e l'altra non sono riuscita più a recensirlo, ma magari rimedierò nell'anno nuovo. Se c'è una cosa che ho capito veramente tra un blocco e l'altro è che, per fortuna, ho un genere preferito che è praticamente un salvagente per me. Ogni qualvolta che mi blocco per recuperare ricorro ai romanzi YA che sanno scaldarmi il cuore in uno modo tutto loro e sanno farmi riscoprire il piacere della lettura. Con Dimmi tre segreti è andata proprio in questo modo. Ha apprezzato molto l'idea che ci fosse qualcuno così intenzionato ad aiutare Jessie, la protagonista, ed è stato entusiasmante scoprire insieme a lei chi fosse PS. Dovete leggerlo!



Io prima di te
Jojo Moyes
(recensione)

So di essere arrivata tardi con la lettura di questo libro, avrei dovuto leggerlo secoli fa ma l'importante alla fine è che l'ho fatto no?
Io prima di te è uno di quei libri fondamentali nella vita di un lettore per me. Uno di quei libri capaci di farti riflettere, ridere e piangere. Sì, probabilmente il fatto che sarebbe uscito il film e che avessi ben in mente gli attori mentre leggevo ha reso tutto più semplice, ma in ogni caso questo è davvero uno di quei romanzi che porterò nel cuore per sempre perché i personaggi sono stati capaci di darmi quel qualcosa in più e di restare ancorati accanto a me e non succede assolutamente sempre. Una storia forte, non c'è dubbio, ma la vita è fatta anche di questo e poi ho apprezzato moltissimo il messaggio di vivere sempre, davvero e con coraggio.

Ti darò il sole
Jandy Nelson
(recensione)

Sempre nella categoria libri-ancora di salvezza, di quelli belli belli per davvero, troviamo anche Ti darò il sole. Un romanzo dannatamente geniale che non poteva che essere nato dalla penna della stessa autrice di The sky is everywhere con quel pizzico di maturità in più che l'ha reso ancora più magico. Semplicemente pura poesia. Uno di quei libri per cui sono grata di avere questa passione, perché penso che non potrei vivere senza perle come questo piccolo capolavoro. Un libro di crescita che ti arricchisce rendendoti una persona migliore di ciò che eri prima di entrare nella sua orbita. Un libro che splende di luce propria e brilla così forte da rendere il cuore più pieno. Non so se queste parole abbiano un senso per voi, ma non mi volevo soffermare sulla storia in sé (che merita di essere scoperta da soli) ma più sulle mie emozioni e su ciò che questa lettura ha saputo donarmi.

Fangirl
Rainbow Rowell
(recensione)

Oddio, questo libro. Devo davvero dire ancora qualcosa su questo libro? No perché ormai anche i muri sanno quanto io ami alla follia questa storia. Quanto mi abbia fatto bene riuscire finalmente a conoscere quella che potrebbe essere la mia fotocopia, Cath. Questo romanzo è l'esatta incarnazione della parola fangirlare, quindi se siete dei sognatori un po' pazzi che amano appunto fangirlare questo è ciò di cui avete bisogno. Non vi serve nemmeno conoscere nel dettaglio la trama per sapere già con esattezza che lo amerete, del resto così è stato anche per me. Cath, Levi, il mondo delle fanfiction e della lettura, tutto è così perfetto ed è proprio come avrebbe dovuto essere. Cosa fate ancora lì, andate a recuperare uno dei migliori YA che io abbia mai amato.

Non so chi sei ma io sono qui
Becky Albertalli

Altra perla rara, altro piccolo capolavoro del mondo dei YA che conserva dentro di sé un grado di arricchimento che vi farà sentire meglio dopo averlo letto. Un grande libro di crescita e scoperte che farete insieme a Simon. Questo è uno di quei libri che speravo l'editoria italiana ci permettesse di scoprire e per nostra fortuna è stata tradotto e portato in Italia, perché libri così andrebbero proprio letti anche per combattere i pregiudizi che ancora oggi, nel 2016, affliggono la nostra società. Un libro che potrebbe aiutare tanti ragazzi a scoprirsi per le sue tematiche affrontate e dimostra ancora una volta come non ci sia diversità nell'amore. Probabilmente se più ragazzi possibili conoscessero Simon il mondo sarebbe migliore, più pulito e soprattutto senza stupide etichette che non fanno bene a nessuno. Non sono ancora riuscita a recensirvelo ma di Simon vorrò proprio parlarvi meglio. Per ora segnatevi questo titolo, perché è uno dei miei romanzi del cuore.

Tutta colpa delle fragole
Sistiana Lombardi
(recensione)

Questo romanzo è stata una vera scoperta. Conoscevo, come più volte detto, le doti narrative della sua autrice ma è riuscito a colpirmi, nonostante la sua trama semplice, per tutte quelle sfumature che ha saputo farmi vedere e forse proprio per il piacere di non vedere tutto bianco o nero. Durante la sua lettura ho avuto la sensazione di avere di fronte un puzzle con tanti pezzetti di anima che ho messo insieme io passo dopo passo ma se proprio lui è qui in questa classifica è perché io non credo nel pregiudizio e lo voglio combattere, così come è giusto sdoganare le etichette, e questa è solamente una piccola dimostrazione nel mio piccolo. Questo romanzo si trova in questa classifica perché è scritto davvero bene e sa farti ridere e piangere ed è stata la storia giusta al momento giusto.

Queste sono le mie letture da cinque stelline, e le vostre quali sono state?

Buon 2017 
da Walks with Gio

Un bacio
Giò

20 dicembre 2016

Panna nel grande giardino di Carlotta De Melas e Miss Cecip Art, ideale per grandi e piccini


Buongiorno bellissimi!
Oggi vi volevo parlare di un libro che mi ha colpito molto e penso che possa essere un'ottima idea regalo per Natale per i più piccini o per chi, come me, ama sfogliare libri illustrati magistralmente. Ciò che mi ha colpito di Panna nel grande giardino è stato constatare che questo libro era arricchito da magnifiche illustrazioni, tutte colorate e vivaci, firmate da Miss Cecip Art che ho avuto modo già di apprezzare per i suoi lavori nei libri di Anita Book, ecco perché ho deciso di parlarvene e non lasciare che questo piccolo gioiellino potesse rimanere nell'anonimato. Tra l'altro ho sentito decantare le doti narrative di Carlotta De Melas e sono davvero curiosa di conoscere Panna.

Titolo: Panna nel grande giardino
Autrice: Carlotta De Melas
Illustratore: Miss Cecip Art
Editore: Rapsodia Edizioni
Prezzo: 14 euro
Pagine: 40
Data di pubblicazione: 15 Dicembre 2016
Acquista qui
Trama: Chi è Panna? È una bambina piccola, non solo di età: a occhio nudo nessuno la vedrebbe nel Grande Giardino, dove c'è la sua casa, un Tulipano Rosa. Panna decide di andare alla ricerca di un regalo speciale per il compleanno della mamma. Ha tante idee... Nella ricerca Panna si perde fra piante e fiori che non ha mai visto prima. Aiutati dalla squadra di colibrì e lucciole, i genitori ritrovano Panna. Fra le braccia di Mamma e Papà, Panna parla della sua avventura e scopre qual è veramente il regalo speciale... Scopriamo insieme qual è?
Autrici

Carlotta De Melas, libraia di Sanremo. Autrice di libri per ragazzi e curatrice di rassegne, eventi, corsi e laboratori per bambini atti a promuovere la creatività e la fantasia.
Miss Cecip Art, illustratrice pugliese, si dedica ai sogni dei bambini per renderli reali e concreti attraverso i suoi disegni.


Sulla loro pagina facebook potete ammirare anche qualche schizzo in fase di creazione oppure seguirle sul canale youtube

Un bacio,
Giò